mercoledì 4 aprile 2012

Cave canem

Se vi siete stupiti per la pizza da sedici euro, preparatevi a trasalire. Ho in serbo un paio di sorprese che vi faranno domandare: ma quanto guadagna un giapponese?

Negozio di cuccioli in centro a Osaka. È sera, dopocena con shopping (magari per parecchie coppiette di fidanzatini è quello che gli inglesi chiamano window-shopping, ossia guardare le vetrine e non comprare nulla). Una sequela di adorabili cuccioletti, ognuno chiuso nella sua superaccessoriata celletta con porta-finestra. Gattini accoccolati che pisolano pigri. Qualche estroso furetto, una gabbia con delle scimmiette formato pollicino.

C’è un barboncino che ispira un’istantanea tenerezza e simpatia. Voglia di coccolarlo. Poi mi cade l’occhio sul ben visibile cartellino del prezzo. Faccio una rapida conversione. Ho letto bene? Sì, ho proprio letto bene. Tremila e duecento euri. Più IVA (per fortuna al 5%, beati loro).

Mi fermo qui, senza commenti. La prossima puntata vi racconterò del vestito più caro che abbia mai visto.



8 commenti:

  1. Già, sono stato quasi stroncato da un infarto quando ho visto il prezzo della pizza...allora, adesso che sto vedendo il prezzo di un barboncino...e ancora suppongo che sia la versione di base...devi aggiungere ancora altri soldi per "customizzare" il barboncino alla giapponese ! Capisco perché i giapponesi hanno la possibilità di noleggiare un cane per il weekend...noto ancora che i giapponesi sono abbastanza esterofili per quanto riguarda i cani....a meno che la genetica non abbia ancora inventato lo shiba (che non perde il pelo) in formato bonsai...

    Alex

    RispondiElimina
  2. Ciao HP. Almeno in questo caso i giapponesi mi sembrano in buona compagnia. Tremila euro è il prezzo di un cucciolo di razza a Nizza, i più gettonati sono gli Yorkshire. Per le razze più rare il prezzo puo' salire ancora. Sono prezzi esagerati, ma c'è gente disposta a pagarli e questo regola il mercato. Qui io ho 13 cani di dubbia origine. Certo, il Rwanda non è il Giappone, ma non riesco a sbolognarli nemmeno gratis...
    Ciao, a presto

    dragor (journal intime)

    RispondiElimina
  3. Immagino che il costo delle classiche crocchette non sia inferiore a quello di una cena in un ristorante di lusso...

    RispondiElimina
  4. savinapr@tin.it8 aprile 2012 18:41

    Pur amandole non comprerei mai una bestia. Ddi solito mi trovano loro, altrimenti, piuttosto, libererei qualche infelice dal canile o da un gattile.
    Tesea

    RispondiElimina
  5. ciao Alex,

    effettivamente spendere quei soldi per un barboncino è una specie di follia. Ma così va il Giappone... Per non parlare di quanto gli costerà poi mantenerlo a crocchette e cibi che son più cari di certi ristoranti in Italia...

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  6. ciao Dragor,

    non sapevo che anche in Costa Azzurra i cani raggiungano quotazioni tanto ragguardevoli!!

    Fai bene tu, a tenerti i tuoi cani meticci ma non per questo meno affettuosi, anzi!

    grazie del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  7. ciao Pim,

    dici bene, il prezzo del cane è solo l'inizio. Poi si tratta di mantenerlo. E anche lì non si scherza...

    Grazie della visita, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  8. Brava Tesea,

    non mi sarei aspettato niente di meno da un'animalista convinta come te!

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina