giovedì 19 aprile 2012

Glassless glasses

Ossimoro? Forse in italiano apparirebbe così, ma in inglese no. La lingua di Albione, grande semplificatrice, usa glass indifferentemente per vetro, bicchiere, ma anche occhiale.

La giovane generazione shanghainese legge troppo? Le diottrie in calo, segno dell’approssimarsi dell’età matura, affliggono già i cinesi da teenagers o poco più?

Neanche per sogno. È solo l’ultima moda che impazza questa primavera. Glassless glasses, montature senza lenti. Tanto più grandi e appariscenti su quei nasini corti e paciocconi di fanciulle dagli occhi a mandorla. Ma non solo. La tendenza del momento è unisex. Ogni tanto si vede anche qualche modaiolo che porta con supponenza questo vacuo accessorio.

Voglia di apparire grandi? È quello che per la nostra generazione rappresentava l’accendersi una sigaretta (e spesso, agli esordi, fare figure barbine tossendo disperatamente fuori quel fumaccio urticante)? O forse è il pedissequo spirito di imitazione del branco, del cui senso di appartenenza i giovani hanno un disperato bisogno?

Queste trovate bizzarre mi incuriosiscono sempre. Ci sarà pure uno, un giorno, che si è svegliato e ha detto: vediamo un po’ se riesco a raccattare un po’ di soldi vendendo qualcosa che non serve a nulla? E altrettanto, ci sarà ben stato un qualche divetto da reality del Regno di Mezzo che per primo ha indossato queste inutili montature, lanciandone la moda? Poi la necessità di omologazione ha fatto il resto. La nuova generazione cinese non è meno pecora di quella italiana. Forse di più. Così strade, metropolitane e ritrovi giovanili di Shanghai sono pieni di finti miopi.

Mala tempora currunt, anche per i nipotini di Mao Tse Tung.



4 commenti:

  1. Anche mio fratello è un finto miope, porta da anni degli occhiali senza correzione per fare un po' l'intellettuale, gli parlerò delle montature senza lenti cinesi...guarda ! gli dirò, non avrai più bisogno di pulire i tuoi finti vetri ogni cinque minuti...

    Alex

    RispondiElimina
  2. savinapr@tin.it19 aprile 2012 18:13

    Questa da noi non è ancora arrivata. Aspettiamo fiduciosi...
    Tesea

    RispondiElimina
  3. Ciao Alex,

    conforta tuo fratello. Solitamente le mode scavalcano velocemente i confini e arrivano dalla parte opposta del mondo in men che non si dica. Vedrai che presto o tardi arriverà anche da noi.

    In fondo la Cina è il mercato del mondo. E' l'ora che cominci non solo ad esportare roba la più svariata a bassi prezzi, ma anche tendenze e idee. Seppur balzane...

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  4. Ciao Tesea,

    come ho detto ad Alex, sono convinto che non si farà aspettare molto. Basta che qualche sfaccendato da isole o grandifratelli le indossi per un giorno, e vedrai quanti cloni faranno la fila per trovarle!

    Grazie della visita, a presto,
    HP

    RispondiElimina