sabato 31 luglio 2010

Inventività

Una dote della quale è inesauribilmente provvista la stirpe cinese. Ogni viaggio in Cina è fonte di sorpresa, di meraviglia, di genuina ilarità.

Un’immagine vale mille parole. Le abbondanti piogge degli ultimi tempi minacciano Shanghai? O al contrario, vista la relativa pulizia dell’aria causata da tifoni a ripetizione, che spazzano il cielo e depurano la metropoli dalla sua livida cappa, improvvisi picchi di solleone minacciano di scottare la chiorba del guidatore – e del passeggero, spesso senza casco?

Niente paura. Qui si manifesta tutta l’estrosità inventiva del cinese medio. Ombrello – con prolunga fino al sedile posteriore – per motorette e scooters. Il C1 della BMW ha trovato un degno concorrente. Signori: giù il cappello. Tanto c’è il motombrello.


6 commenti:

  1. teseas@yahoo.it31 luglio 2010 21:08

    Presto ci esporteranno anche questo.
    Tesea

    RispondiElimina
  2. La foto è bellissima : casco di Star-trek e zoccoli di plastica per il guidatore !
    Niente motombrello per me ! mi servirebbe a niente ! Shanghai in quattro parole : Caldo massacrante e umidità indescrivibile. Se fossi a Shanghai sarei bagnato fradicio dalla mattina alla sera...quindi un po' di pioggia anche un tifone ogni tanto...I picchi di solleone non mi fanno paura invece le zanzare....ho trovato, un moto con una zanzariera !
    Buona domenica, Alex

    RispondiElimina
  3. ciao Tesea,

    grazie della visita. Non è detto che qualcuno non ci abbia già pensato. Hai provato a fare un giretto nei negozi tuttofare di via Sarpi? Magari c'è già (con buona pace del codice della strada...).

    Buona domenica, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  4. Ciao Alex,

    sono contento che ti piaccia la foto, presa al volo su un cavalcavia. Vedo che non ti sfuggono i particolari. Che dire allora della vezzosa banda rosa sulle finte crocs? E le moffole incorporate nelle manopole della moto (utili d’inverno per proteggere dal pungente freddo shanghainese, ma non voglio neppure immaginare che merluzzi marci di mani si estraggano da lì dopo vari chilometri nel traffico con 37 gradi come era questa settimana a Shanghai...)?

    Buona l’idea della moto con zanzariera. Del resto, se hanno inventato il motombrello, vuoi che qualcuno non tiri fuori anche quella? Magari la prossima volta ne fotografo una per te...

    Grazie del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  5. Pericolosissimo con il vento di quelle parti, però...

    RispondiElimina
  6. ciao Pim,

    sì, è vero, ci ho pensato anch'io, ma la gente va talmente piano in moto (e solitamente anche in macchina, un giorno racconterò la teoria del mio amico cinese sul perchè tutti viaggiano così piano e guidano apparentemente così male) che i rischi di esser sbattutti per terra da una folata sono minori che di esserlo da un autobus che gira o un furgone che si crede padrone ed unico fruitore della strada...

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina