lunedì 5 dicembre 2011

And the winner is…

"Un’impiegata (vorrei proprio vedere cosa c’è scritto sul suo contratto di assunzione) dimostra come usare gli arredi della camera di un albergo per adulti (sì, proprio così: adult hotel) a Nanning. L’albergo ha attirato molti clienti, essendo ogni stanza corredata di un letto rosso dotato di cinghie, una poltrona da adulti (vedi sopra: adult chair) e una palla da palestra (poi qualcuno sarà così gentile da spiegarmene l’uso precipuo), mentre il proprietario è un pochino preoccupato (a little worried) che l’albergo possa essere percepito come un bordello (brothel)."

Ma guarda un po’ cosa va a pensare questo buon uomo. Come gli potranno passare per la testa delle idee così strampalate? Chi potrebbe mai equivocare per un bordello il suo rifugio per viandanti bisognosi di riposo? Appena ho visto le fotografie che illustrano questa imperdibile notizia tratta dal China Daily, ho subito percepito quell’opera dell’ingegno umano come luogo ideale per momenti di meditazione trascendentale, vuoi per la frugalità francescana dell’ambiente, vuoi per la presenza di una monaca di clausura in alcuni degli scatti, vuoi per l’assoluta assenza di suppellettili che possano evocare alla mente le tentazioni della carne.

Ora, signori maschietti, vi prego di non abbandonare subito la lettura e mettervi all’affannosa ricerca di un atlante per scoprire dove diavolo sia esattamente, in tutto il continente cinese, Nanning.

So che, in questi tempi di crisi, la spiritualità, la ricerca di veri valori morali e la scoperta dell’ascesi aiutano a superare ansie e insicurezze per le nostre poche e minacciate ricchezze materiali. Ma consentitemi almeno, prima di trovare un lowcost che vi porti in tale asilo per anime bisognose di espiazione e redenzione, di terminare la mia esegesi. Dicendo che di ipocrisia e cattivo gusto è pieno il mondo. Ma questa notizia merita l’Oscar per entrambe le categorie. Signori, battete le mani con me. The winner is: China Daily.



Prima pubblicazione : 9 dicembre 2008

2 commenti:

  1. teseas@yahoo.it6 dicembre 2011 17:28

    In effetti: un vero pensatoio!
    Tesea

    RispondiElimina
  2. ciao Tesea,

    vero che ispira pura spiritualità? Che capolavoro!

    HP

    RispondiElimina