domenica 3 febbraio 2013

Business di moda

Due vetture in direzioni opposte intasano le strette corsie di una strada di Shanghai. Un guardiano dalla giacca stazzonata indica gesticolando che tocca tornare indietro, perché di lì non si passa. Chiedo al vecchio amico con cui viaggio: che succede? Si sono toccati? Ma no, commenta mentre si impegna in una retromarcia senza premura. C’è uno sdraiato per terra davanti ad una macchina. Siamo vicini al capodanno cinese, no? Ogni tanto ancora faccio fatica a vedere il nesso. Ma lui spiega: è un nuovo business del momento. La gente ha bisogno di soldi per la cena celebrativa, per fare regali, insomma, non si può perdere la faccia con i parenti nell’unica occasione conviviale davvero importante dell’anno. Allora cosa fanno? Scelta la loro vittima, sbucano all’improvviso davanti ad una macchina che va piano – per evitare di essere arrotati sul serio – e poi si buttano per terra, come se fossero stati investiti. Per rimediare qualche soldo di compensazione al volo. Bisogna fare attenzione, chiosa. Perché ci sono quelli che si spingono a rompersi preventivamente – e apposta – un braccio. Poi, rotolandosi dal dolore, insistono per andare in ospedale a fare una lastra. C’è chi in un giorno sfrutta al meglio la autoinflitta menomazione, ripetendo l’escamotage più volte, e gli automobilisti, per non avere noie peggiori, sborsano di corsa.

Ne avevo sentite tante, ma uno che si spacca un braccio per spremere qualche soldo ai guidatori ingenui e pagarsi un banchetto mi mancava ancora. T.I.C.



6 commenti:

  1. ...Non è che prima o poi la moda arriverà anche in Italia? Di questi tempi potrebbe succedere, purtroppo.

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene,

    Speriamo di no. Ma tu, ora che lo sai, stai attenta quando sali in macchina. Se vedi qualcuno a piedi che si avvicina con noncuranza, sposta già il piede sul freno. Non si sa mai...

    Ah, a proposito. Per evitare contestazioni e liti, qui in Asia molti ora si fanno installare una minitelecamera sul cruscotto. In caso di incidente, di qualsiasi genere, fa testo il video più di mille parole.

    Grazie della visita, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  3. savinapr@tin.it4 febbraio 2013 18:11

    Non è che la pratica è stata importata da una delle nostre famose città?
    Tesea

    RispondiElimina
  4. cara Tesea,

    bisogna proprio vedere chi sono gli allievi e chi i maestri. Ed è difficile stabilirlo.

    La fantasia non manca di certo, da entrambe le parti...

    Grazie della visita, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  5. Mi ricordo di un post in cui raccontavi di un ragazzo condannato a morte perché aveva investito un passante e, per essere sicuro di non pagare la compensazione, l'aveva spappolato con la macchina. Mi ricordo anche di una bambina cinese travolta da un camione che agonizzava in mezzo ad una via senza che nessuno si ferma...

    Alex

    RispondiElimina
  6. Vedi Alex, è l'eterna lotta tra il bene e il male, tra i valori e l'inganno, tra chi è nato con dei principi e chi non ne ha.

    C'è del male da tutte le parti. E purtroppo questo fa sì che si diventi sospettosi con il prossimo.

    Così l'automobilista vittima del pedone disonesto deve stare attento a non farsi truffare. Così il pedone deve stare attento a non farsi ammazzare da chi, magari ubriaco, lo investe e, per non pagarlo a vita dopo averlo menomato, torna indietro e lo finisce, perchè costa meno.

    Ieri ho raccontato quello che tu ben ricordi e citi, oggi racconto un'altra sfaccettatura del variegato mondo cinese.

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina