sabato 30 marzo 2013

What a difference a word makes

Home. La differenza nella forza, nella potenza di un messaggio è tutta in quella breve ma fondamentale parola.

Gli australiani hanno una vera ossessione per salvare le vite degli automobilisti. Operando senza sosta per impedire agli ubriachi di far danni al volante. E tempestando i guidatori con continue campagne contro l’eccesso di velocità sulle strade.

L’ennesimo cartello troneggia su un viadotto di autostrada nei pressi di Sydney. Avrebbero potuto dire: drive safely. Guida con prudenza. Ma sarebbe stato il solito, trito, barboso ammonimento a rispettare i limiti e a non fare stupide gare tra auto.

Qualche creativo che si merita il posto di lavoro invece ha pensato bene di aggiungere una parola lì in mezzo. Drive home safely. Ossia, tornate a casa sicuri.

Potenza delle parole. Drive home safely. Perché lì c’è qualcuno che ti aspetta. Non deludere la tua famiglia. Torna a casa. Guidando con prudenza.

Grandi australiani.




2 commenti:

  1. savinapr@tin.it4 aprile 2013 18:16

    Aggiunta persuasiva. Anche per chi a casa non c'è nessuno che l'aspetta. Spesso è sufficiente evocare il pensiero della tana.
    Tesea

    RispondiElimina
  2. ciao Tesea,

    bella l'idea della tana. In effetti, capisco quello che dici. Lo provo anch'io talvolta, il desiderio di tornare in quella calda, accogliente tana che mi aspetta in Italia.

    Grazie del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina