venerdì 30 marzo 2012

Soulmate

Scritto due anni fa. Non è cambiato nulla, se non per il meglio, in quanto provavo allora. Riproposto oggi per un anniversario davvero speciale.

Soulmate

Singolare. Perché di anima gemella ne incontri una nella vita. Nonostante le vicissitudini, le vite nuove, le distanze talvolta siderali, nulla al mondo ci potrà allontanare l’uno dall’altra contro la nostra volontà.

È bello sentirsi, mandarsi un messaggio, vedersi ogni tanto con la serenità di vecchi amici, fratelli quasi, che hanno in passato condiviso esperienze, momenti belli e momenti difficili, che hanno fatto scelte, ma nessuna traumatica, nessuna individualista, nessuna inibitoria. Anzi.

È bello ricordarsi una data speciale. Farsi gli auguri – paradossale per due persone divorziate – nel giorno dell’anniversario del matrimonio. Per questo parlo di anima gemella. Sono passati vent’anni da quel giorno, Angela. Ne dovessero passare altri cento, sono certo, il trenta marzo ci sentiremo per telefono per scambiarci un abbraccio. Solo tra soulmates può succedere un tale, semplice, sincero, affettuoso miracolo.


3 commenti:

  1. Dedicato ad Angela, mia compagna di viaggio per diversi anni. Alla sua adorabile bimba che mi chiama zio e a cui voglio bene come una figlia. Al suo squisito nuovo sposo Pier, persona degna di gran stima e rispetto, che mi onoro di avere per amico. Per dimostrare al mondo che ci si può lasciare e non gettare dalla finestra quello di buono che c’è stato. Per ricordare a tutti che tra persone civili gli affetti e la premura possono sostituire le cattiverie e le ripicche da separazione.

    Buon anniversario,
    HP

    RispondiElimina
  2. savinapr@tin.it11 aprile 2012 17:45

    Questa è civiltà. Autentica.
    Tesea

    RispondiElimina
  3. ciao Tesea,

    grazie del tuo commento, succinto ma estremamente significativo.

    A presto,
    HP

    RispondiElimina