sabato 1 gennaio 2011

Per la precisione 2

Mai più senza tocca vette inesplorate. Nella vasta fenomenologia dei prodotti demenziali, questo ha un ruolo esclusivo, e va a riempire uno scaffale lasciato finora colpevolmente vuoto dai creatori di articoli per la bellezza femminile.

Donne, quante volte, in profumeria o al centro commerciale, vi siete soffermate davanti all’imponente tintometro di scelte possibili per rinnovare il vostro capello, decidendo alla fine per quell’azzardato color mogano, nella spesso disattesa speranza di sentirvi nuovamente al centro dell’attenzione del distratto universo maschile? Oppure avete optato, dopo una rapida sbirciata alla vostra artigianale messa in piega fatta a phon davanti allo specchio di casa, ecco, un bel nero corvino è quello che ci vuole, basta con questo banale castano! O anche, e se mi facessi platinata? Così forse capirò una buona volta cosa diavolo ci trovano gli uomini nelle bionde...

Qualcuno ha finalmente posto rimedio alla superficiale incoerenza del vostro nuovo look. Oddio, non che tale mancanza sia di pubblico dominio e di immediata individuazione. Ma immaginate questo: quell’uomo intrigante e gentile e inopinatamente libero da vincoli sentimentali (combinazione di qualità straordinariamente rara, ma tuttavia non del tutto estinta dall’orbe terracqueo) ha finalmente raccolto i velati segnali di interesse che gli state lanciando da un po’ (ma perché gli uomini sono così duri di comprendonio, quando non si tratta della classifica di serie A o dei cavalli erogati dall’ultimo modello di vettura sportiva?), e vi ha proposto una uscita, con il classico incipit, conosco un posticino a lume di candela dove staremo benissimo… Voi accettate. Vi agghindate al vostro meglio. Lui arriva, vi apre la portiera della macchina per farvi salire (25 punti), vi porta in un ristorante davvero delizioso che non conoscevate (10 punti), mostra antica complicità con il maitre e si offre di ordinare per entrambi indovinando i vostri gusti (40 punti), vi guarda adorabilmente negli occhi mentre parlate e non vi interrompe di continuo per offrire consigli e indicarvi dove avete sbagliato nella vostra vita (100 punti).

A questo punto il vostro interesse si è trasformato in una sfida. È un alieno, come i lucertoloni della serie televisiva? È una mutazione genetica di una specie sconosciuta? Un dubbio vi tormenta, ma non osate porre la domanda in maniera diretta, temendone la risposta che, come un colpo di mannaia, reciderebbe le vostre mire espansionistiche: ma per caso sei gay?

Finita la cena, vi propone di salire un attimo da lui, ma per carità, senza fraintesi. Si intende. Ambiente messo su con gusto. Quadri e tappeti. Musica giusta. State bene, vi sembra di conoscerlo da sempre. Si fa un po’ tardi e, come diceva la pubblicità, c’è malizia nell’aria. Insomma, com’è come non è, finite in camera da letto.

Ora, seppur nell’atmosfera ovattata di un boudoir dalle luci discrete e soffuse, volete che un tale raffinato esteta non rimanga di stucco al repentino palesarsi di un ciuffo dalla lampante discordanza cromatica con la già abbondantemente rimirata capigliatura?

Eh, no. L’autentica donna di classe non fa errori così marchiani: usa Betty, pratica e galeotta tintura per peli pubici. Betty, la nomination all’Oscar di Mai più Senza è garantita.


Prima pubblicazione : 15 marzo 2009

6 commenti:

  1. BUON ANNO!

    PS Credi che funzioni anche per gli uomini?

    dragor (journal intime)

    RispondiElimina
  2. Ciuffo ? luci discrete e soffuse ? direi piuttosto albero di natale e maschera di saldatura per il raffinato esteta....Il pelo non è più di moda invece lo swarovski...il vajazzling (vagina+bedazzling) è l'ultima tendenza americana cioè tempestare il pube di cristalli, brillanti...
    http://www.youtube.com/watch?v=NnUloWnKjg4
    Alex

    RispondiElimina
  3. Ciao Dragor,

    buon anno a te! Magari la tintura magica puo' essere adatta anche agli uomini, se sono vanitosi a sufficienza da tingersi i capelli e di conseguenza di dover far corrispondere la tinta anche... altrove!

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  4. ciao Alex,

    non riesco a collegarmi a youtube, ma ti credo sulla parola!! E tuttavia : non ci credo!!! Non e' possibile che sia saltata fuori una moda cosi' assurda! Qui si andrebbe sul personale, e non e' il luogo qui di rivelare i miei gusti personali in merito, ma trovarsi davanti ad un panorama di sbrilluccicanti pietruzze (ouch!) dove dovrebbero essere morbide e accomodanti pelliccette, proprio non mi invita a verificare di persona.

    Dedicato all'inventore di tale stramberia americana: braccia rubate all'agricoltura!!!

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  5. teseas@yahoo.it2 gennaio 2011 16:22

    E le femministe cosa dicono?
    Tesea

    RispondiElimina
  6. Ciao Tesea,

    sto appunto aspettando loro commenti!

    Grazie della visita, a presto,
    HP

    RispondiElimina