martedì 14 dicembre 2010

Cuore di mamma

Espressioni che parlano. Immagini che traboccano puro, primordiale istinto materno, non esclusivo appannaggio della razza umana. Anzi. Degli animali, i cugini Darwiniani più vicini a noi, ci mostrano amore e premura come forse non tutte le donne sanno fare.

Ho avuto la fortuna di ritrarre questa preziosa testimonianza di quanto la natura abbia da insegnarci. Un’altra ragione, mai ne occorressero ancora, per cui tutti dovrebbero contribuire a salvare questi grandi primati a rischio di estinzione, minacciati dalla stupidità dell’uomo: gli orangutan indonesiani.

6 commenti:

  1. Purtroppo sono estinti. Il loro habitat sostituto dalle piantagioni di palma da olio. le foreste pluviali tropicali dove abitavano gli orangutan son diventate : parquet, terrasse, sedie, mobili da giardino...

    http://www.greenthefilm.com/?lang=en

    Alex

    Alex

    RispondiElimina
  2. Sapevo delle piantagioni di olio di palma, e dire che fa molto male, è un olio vegetale ma saturissimo, nulla a che vedere con l'olio di oliva.
    Non solo fa male alla salute ma anche al fisico:
    La mulino Bianco, marchio Barilla, abusa di questa sostanza introducendola in tutti i suoi prodotti -merende, torte e biscotti-.

    Vedere le foto è una grossa emozione, leggere i diari di Darwin che parlavano di orangutan è emozionante. Vederli dal vivo non immagino proprio che possa essere!
    "Invidia" è dire poco :)

    RispondiElimina
  3. teseas@yahoo.it14 dicembre 2010 22:15

    Fa troppo male, e tenerezza, vedere queste immagini, e sapere che l'avventura di questa specie sulla Terra è quasi conclusa.
    Il numero degli umani si accresce sempre di più sul pianeta, a scapito degli altri abitanti, sfruttati, sfrattati, senza diritti ne' protezione.
    A quando un ribaltamento?
    Tesea

    RispondiElimina
  4. Ciao Alex,

    purtroppo l'ingordigia umana non si ferma davanti a nulla, o quasi. Hai fatto bene a segnalare il link con quel film.

    Gli orang-utan stanno scomparendo, e pochi santuari o zoo non bastano a tenere in vita una specie.

    Fin quando il profitto avrà priorità sulla Natura, non ci saranno speranze di un mondo migliore.

    Grazie del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  5. Ciao Anna,

    le piantagioni di palma da olio e di alberi della gomma stanno soppiantando foreste in Malaysia a ritmo impressionante. In Indonesia la deforestazione ha cancellato quasi del tutto l'habitat dell'orangutan.

    Ma le multinazionali se ne fregano di quattro scimmie. A loro interessano i profitti e i grassi dividendi che i caporioni si spartiscono alla faccia dell'ambiente che scompare.

    Capisco la tua invidia! Vedere quelle bestie stupende così da vicino, a due passi, senza sbarre nè barriere, sentire il loro calore e la loro presenza viva, poterle quasi toccare, è stata una emozione bella e indimenticabile.

    Grazie della visita e del commento, a presto,
    HP

    RispondiElimina
  6. Ciao Tesea,

    grazie del tuo commento. Belle e forti le tue parole, da animalista autentica e non solo di facciata.

    Sì, fa male sapere della sorte quasi segnata di questi grandi primati. E per questo pubblico le loro foto. Per far capire a qualcuno che stiamo uccidendo dei nostri simili. Ma in fondo, se guardiamo di cosa sono capaci gli uomini, quali speranze abbiamo di salvarli? Eppure sento che bisogna provarci.

    Ciao, buon weekend, a presto,
    HP

    RispondiElimina